Chi è l’intendente del Guardamobili della Corona? Qual è il suo lavoro e il suo ruolo nell’amministrazione reale?

Se ami le arti decorative e desideri dare nuovo impulso alla tua carriera al servizio del re e della Francia, questo lavoro fa per te!

Una posizione che comporta grandi responsabilità

A capo di un’amministrazione reale con quasi 100 dipendenti, l’intendente è il responsabile degli arredi delle residenze reali, degli arazzi e tappeti, delle statuette in bronzo, delle armi e non da ultimo dei gioielli della Corona.

Posizione di grande responsabilità, provvede alla gestione quotidiana delle collezioni reali, supervisiona gli acquisti, la produzione, la manutenzione e la riparazione degli oggetti. Permette al re di vivere nelle migliori condizioni e di impressionare gli ambasciatori stranieri con il lusso e le competenze degli artigiani francesi.

Secrétaire en armoire de Jean-Henri Riesener, Paris, 1771

Secrétaire ad armadio del 1771 di Jean-Henri Riesener

 

Competenze richieste

Scelto dal re in persona, l’intendente del Guardamobili deve:

  • saper gestire un’amministrazione, un inventario e un budget;
  • riconoscere le competenze degli artigiani francesi nella fabbricazione di mobili;
  • avere un gusto pronunciato per le arti decorative e l’innovazione in questo settore;
  • dare risalto al re e alla Francia attraverso il lusso delle residenze e delle collezioni reali;

Gestione

L’intendente supervisiona molti mestieri. Tra i suoi dipendenti si trovano:

  • una guardia generale;
  • un segretario;
  • alcuni inservienti d’ufficio;
  • un verificatore;
  • due ispettori;
  • alcuni addetti alla movimentazione ;
  • alcuni artigiani: ebanisti, falegnami, tappezzieri, armaioli, meccanici;
  • alcuni addetti alle pulizie.

Per sapere tutto sull’organizzazione di questa amministrazione e per prepararsi a un eventuale colloquio di lavoro: leggi l’articolo sul Guardamobili della Corona.

 

Condizioni di accesso alla posizione, luoghi di lavoro e status

Dal 1780, l’intendente del Guardamobili della Corona detiene il titolo di “Commissario generale della Casa del Re presso il dipartimento del Guardamobili”. Fa rapporto all’Ufficio generale delle spese della Casa del Re.

L’intendente lavora nei locali del Guardamobili, che dal 1772 si trovano in Place Louis XV a Parigi. Il palazzo ospita magazzini, laboratori di restauro dei mobili, sale per la presentazione delle collezioni al pubblico e uffici per l’amministrazione. 

L’intendente ha anche l’usufrutto esclusivo di un appartamento per funzionari al primo piano dell’edificio, con vista su Place de la Concorde e rue Saint-Florentin. Questo alloggio è arredato con mobili delle collezioni reali e dispone di tutti i comfort di un appartamento di lusso dell’epoca dell’Illuminismo.

 

Cabinet des glaces, appartements de l’intendant

Sala degli specchi, appartamenti dell’intendente

 

Testimonianze (fittizie) di due ex intendenti

Pierre-Élisabeth de Fontanieu, intendente dal 1767 al 1784

“Che piacere essere il responsabile di una così bella collezione di oggetti preziosi! Una festa per gli occhi! Il mio lavoro di intendente del Guardamobili di Luigi XV mi ha permesso di scoprire e di valorizzare alcuni dei più grandi artisti del nostro tempo come l’ebanista Riesener o l’architetto e disegnatore Gondouin. Sono molto orgoglioso di aver continuato l’opera di mio padre e di mio nonno al servizio del prestigio della monarchia francese. ”

 

Pierre-Élisabeth de Fontanieu (1730-1784), primo intendente del Guardamobili (1775)

 

Marc-Antoine Thierry de Ville-d’Avray, intendente dal 1784 al 1792

“Ottenere la carica di intendente del Guardamobili è per me la massima ricompensa per le mie capacità di gestore, dimostrate quando ero intendente delle camere del re. Sono molto onorato della fiducia che Luigi XVI ha riposto in me assegnandomi questo compito. Ho dedicato tutto il mio lavoro in questa prestigiosa amministrazione al rafforzamento delle procedure di gestione delle collezioni al fine di controllare il bilancio, continuando ad abbellire le residenze reali come Rambouillet o Compiègne.”

 

Marc-Antoine Thierry de Ville-d'Avray (1732-1792) par Alexandre Roslin, 1790

Marc-Antoine Thierry de Ville-d’Avray (1732-1792), secondo intendente del Guardamobili (1790) 

 

Sei alla ricerca di una carriera? Ti invitiamo a scoprire le mansioni e i mestieri del Guardamobili nazionale